Il 2020 per il brand Fiat proseguirà all’insegna delle novità. Dopo il lancio della nuova Fiat 500 elettrica e l’arrivo della 500 micro ibrida sarà la volta della Fiat Panda e della Fiat 500X entrambe con sistema micro ibrido. La Panda adotterà lo stesso propulsore Firefly aspirato da 70 CV appena proposto sulla 500 e sulla Lancia Ypsilon. La Fiat 500X sarà abbbinata a sistema micro ibrido a 48V che verrà installato sui motori turbo Firefly.

L’arrivo della 500X MHEV dobvrebbe essere pianificato tra la fine di aprile ed il mese di maggio, sempre sperando che la crisi da Coronavirus permetta la riapertura degli stablimenti e la ripartenza della produzione. Le versioni micro ibride della Fiat 500X saranno la 1.0 T3 Firefly da 120 CV e la 1.3 T4 Firefly da 150 CV. Rimarranno invariate le prestazioni, mentre diminuiranno di un 15-25 % sia emissioni che consumi.

La versione da 120 CV emetterà circa 105 g/km di CO2 (contro i 133 odierni) ed avrà un consumo medio nel ciclo misto di circa 4,8 litri per 100 km. La variante da 150 CV scenderà a circa 112 g/km di CO2 (contro i 140 attuali) e consumi sui 5,3 litri per 100 km nel ciclo misto. I dati appena espressi non sono ufficiali e sono ancora da confermare. I prezzi dovrebbero aumentare di circa 500 € a parità di versione. Non ci saranno novità per quanto riguarda le motorizzazioni a gasolio. Confermata la notizia che le varianti ibride plug-in non saranno proposte sulla Fiat 500X.

La carriera del suv italiano continuerà sino a tutto il 2022 quando ci attendiamo l’arrivo della nuova generazione. La nuova Fiat 500X arriverà tra la fine del 2022 e l’inizio del 2023 dopo 8 anni di carriera del modello attuale. Il nuovo suv sarà lungo tra i 422 ed i 430 cm ed avrà un design ripreso dalla nuova Fiat 500 elettrica. L’auto farà parte del sotto brand 500 (come mostrato nel render in copertina). Pianale e progettazione saranno interamente made in Italy. Non ci dovrebbero essere intromissioni nel progetto da parte di PSA.

La nuova Fiat 500X sarà proposta sia con motorizzazioni tradizionali (benzina, micro ibrida ed ibrida plug-in) che in variante elettrica. Quest’ultima potrebbe lanciare a mercato un nuovo propulsore elettrico da circa 150-170 CV e batterie da 60 kWh capaci di dare all’auto oltre 400 km di autonomia. Probabilmente ci sarà l’addio alle versioni a gasolio. Per gli interni avremo strumentazione digitale, tanti contenuti di pregio che faranno di questa vettura una B-suv di fascia medio-alta. Come già detto le auto economiche con marchio Fiat deriveranno dalla Centoventi/Panda.

La nuova Fiat 500X avrà un prezzo di listino con partenza da circa 35-38.000 € per l’elettrica ed attorno ai 22 mila per le varianti a benzina. Ancora non sappiamo se la seconda generazione della Fiat 500X sarà proposta anche con il marchio Abarth.