Finalmente ci giungono buone notizie sulla carriera della Tipo. L’auto negli ultimi mesi è stata totalmente rivalutata dai piani alti di . Se solo la scorsa estate si pensava ad una lenta ed inesorabile fine del modello, pian piano i progetti futuri sono cambiati. Si è passati prima all’attuale fase di rivalutazione del modello e, tra un anno, si passerà all’atteso restyling.

Oggi la è stata riscoperta come vettura fondamentale per Fiat per traghettare il marchio sino al 2020. L’anno prossimo, infatti, sarà un anno davvero ricco di presentazioni, dalla nuova Fiat 500 elettrica al probabile arrivo della nuova Fiat Panda. Intanto la Fiat Tipo fa la “tappa buchi” per andare a coprire la lacuna lasciata dall’uscita di produzione della Fiat Punto. Inoltre il modello si sta più che degnamente comportando come vettura di segmento C.

Nel 2020 sarà presentato il restyling della Fiat Tipo. La presentazione avverrà a salone dell’auto di Istanbul, da 2 al 5 aprile del prossimo anno. In Turchia, come nei mercati medio orientali la vettura sarà poi disponibile entro settembre 2020 con il nome Fiat Aegea. Per l’Europa occidentale e quindi anche per l’Italia dovremo aspettare qualche mese in più. La nuova Fiat Tipo arriverà ufficialmente ad inizio 2021. Questi mesi supplementari di attesa saranno dovuti all’integrazione ed all’adeguamento della vettura agli standard tecnologici più raffinati di casa nostra.

La nuova versione della segmento C italiana sarà ammodernata sotto l’aspetto estetico con leggeri ritocchi alla carrozzeria. I fanali otterranno nuove luci a LED. Per gli interni spazio alla tecnologia. Il display presente oggi sarà rimpiazzato da uno schermo di maggiori dimensioni (10,25 pollici) con tecnologia Uconnect di ultima generazione e più connettività con gli smartphone.

I motori saranno tutti rispondenti alla norma anti inquinamento Euro 6d. Archiviato l’odierno 1.4, ci sarà spazio per i propulsori Firefy. Arriverà anche la tecnologia ibrida leggera per rendere più efficiente l’auto e per renderla tecnologicamente al passo con la concorrenza. Sembra confermato il motore 1.0 litri da 120 CV. Lo stesso propulsore potrebbe essere proposto anche in un’inedita variante da circa 100 CV. Possibile, ma ancora da confermare, anche l’arrivo del 1.3 litri da 150 CV.

Tutti questi motori dovrebbero essere proposti anche nella variante mild-hybrid con una manciata di CV in più per singola versione. Questa potenza supplementare sarà data da un piccolo motorino elettrico con batteria al litio che fungerà anche da motorino di accensione. L’efficienza dovrebbe migliorare di circa il 10 % rispetto alle versioni tradizionali a benzina. Spazio anche al diesel che dovrebbe essere riproposto con le motorizzazioni attuali, che riceveranno un’ulteriore aggiornamento ed aumento di efficienza.

Potrebbe arrivare anche un’inedita versione a metano basata sul 1.0 Firefly con iniezione indiretta, (ancora da confermare) appositamente creato per la doppia alimentazione. L’investimento di ammodernamento per la nuova Fiat Tipo sarà di 225 milioni di dollari. La produzione dell’auto sarà poi prolungata almeno sino al 2024. Aumenteranno leggermente i prezzi rispetto ad oggi per l’arrivo di tecnologie e di contenuti più all’avanguardia.