Il marchio Abarth come un po’ tutto il gruppo FCA ha vissuto un 2019 al di sotto delle aspettative. Nonostante il 2019 coincidesse con i 70 anni della Casa dello Scorpione (celebrati con una versione speciale della 695) la proposta commerciale del brand si è impoverita del modello più potente ed anche più recente, la Abarth 124. Quest’ultima sembrava dovesse essere destinata a progetti ambiziosi tra i quali il ritorno alle gare su pista in categoria GT4, ma poi il tutto è svanito in un nulla di fatto.

Per il 2020 sembra che qualcosa di muova. Innanzitutto il Gruppo FCA ritorna al salone di Ginevra e lo fa con tutti i suoi marchi ad eccezione di Maserati. Quest’ultima si sta concentrando sul salone di Pechino di maggio (anche se c’è ancora il rischio di annullamento per Coronavirus) dove lancerà il restyling della Ghibli e soprattutto per la metà del 2020 quando sarà mostrata la supercar Maserati MMXX. Abarth a Ginevra ci sarà, ma sarà una semplice comparsa o una presenza col botto? Di seguito gli orari di tutte le conferenze stampa dei marchi presenti a Ginevra 2020.

Sino a pochi giorni fa sembrava che Ginevra per Abarth fosse una semplice passerella per mettere in mostra l’attuale gamma senza alcuna novità. Da pochi giorni a questa parte, seguendo anche quanto riportato dal sito “Passione Auto Italiane”, potrebbe arrivare qualcosa di inedito alla convention elvetica. Tre sono le possibili ipotesi.

La più probabile delle anteprime, ma anche quella di minor peso tecnologico e mediatico, potrebbe essere l’introduzione di una nuova versione speciale della Abarth 595. Un leggero incremento di potenza o nuovi contenuti tecnici non andrebbero comunque a sconvolgere quanto presente ad oggi nella gamma del brand.

La seconda ipotesi è quella di una Abarth 595 nella quale potrebbe essere introdotta la tecnologia micro ibrida con piccolo alternatore e batteria al litio. Si andrebbe così ad avere un incremento di circa 5 CV sia sulla versione base da 145 CV, che sulle varianti più prestazionali da 160, 165 e 180 CV. Allo stesso tempo avremmo una decisa riduzione di consumi ed emissioni pari ad oltre il 25 %.

L’ultima ipotesi, quella che andrebbe a sconvolgere il futuro di Abarth (e che potrebbe creare malumori) è quella dell’arrivo della nuova Fiat 500 elettrica già in versione sportiva con il logo dello Scorpione. Una scelta questa, che prima o poi cadrà sul marchio, diventato famoso anche per il sound delle sue vetture. A Ginevra probabilmente sarà ancora presto per avere la nuova Abarth 500 elettrica in versione definitiva, ma potrebbe arrivare una concept a batteria (sempre basata sulla nuova 500) con motore potenziato e capace di oltre 150 CV (si vocifera anche di 200 CV). Motori.news vi terrà aggiornati sulle novità del brand dello Scorpione.