Confermato il piano di investimenti di 5 miliardi per l’Italia da parte di Mike Manley, al salone di Ginevra si è scoperto qualcosa in più sul futuro di Fiat. Alcune cose si sapevano già, altre sono state accennate e per altre ancora le decisioni finali devono essere a tutt’oggi prese. Vediamo ora cosa aspettarci per il marchio italiano dall’indomani del salone di Ginevra sino al 2022.

Nuova Fiat 500: l’auto nascerà nel 2020 e sarà presentata al prossimo salone di Ginevra. La versione a benzina dovrebbe essere prodotta in Polonia, quella elettrica a Mirafiori. L’investimento per questo modello sarà elevato, così come la qualità dell’auto. Sulla nuova 500 il marchio ripone gran parte dei buoni propositi per il futuro. L’auto sarà realizzata su una nuova piattaforma.

Nuova Fiat Panda: altra colonna portante del futuro del marchio. La nuova Panda deriverà dalla neonata ed appena presentata concept Centoventi. L’auto sarà più grande e sicura rispetto al modello attuale ed avrà motori a benzina e micro ibridi. Prevista probabilmente anche una Panda elettrica oltre alle consuete motorizzazioni bi fuel a GPL ed a metano. L’auto arriverà indicativamente a fine 2020.

Fiat 500X: il suv di successo del marchio si appresta a ricevere la motorizzazione ibrida ricaricabile entro la fine del 2019. Previsto l’arrivo del 1.3 Firefly con unità elettrica per un totale di 190 CV.

Fiat Tipo: la media della Casa torinese continuerà ad esistere almeno sino al 2022. L’auto di segmento C, sarà anche la vettura che rimpiazzerà il vuoto lasciato dalla Punto almeno per antri 2 o 3 anni. Per quest’auto si prevede un restyling almeno nei contenuti entro il 2020.

Nuova Fiat 500 Giardiniera/Punto: l’auto è ancora in forse e se arriverà non lo farà prima del 2021. L’auto potrebbe derivare direttamente dalla piattaforma della nuova 500 2020, ma con misure maggiori e 5 porte. Sarà una vettura del segmento B lunga poco più di 4 metri.

Nuovo B-suv Fiat: è in progetto indicativamente per il 2021 un nuovo suv da porre al di sotto della Fiat 500X. Con dimensioni di circa 410-415 cm, l’auto potrebbe affiancare o del tutto rimpiazzare la presenza di una compatta Fiat. Si tratterà comunque di un crossover dai connotati ricchi, con versioni ibride ed elettriche, spazio a bordo per 5 persone e discreto spazio per i bagagli. Il nuovo crossover dovrebbe avere in parallelo un modello marcato Jeep.

Nuovo D-suv Fiat: l’auto dovrebbe arrivare nel 2022. Si tratta di un suv per famiglie, a 5 e/o a 7 posti. Il pianale dovrebbe essere quello che sarà adottato sempre nel 2022 per la nuova Jeep Cherokee. L’auto avrà dimensioni tra i 465 ed i 470 cm ed andrà a rimpiazzare il vuoto lasciato dalla Freemont. Questo nuovo suv avrà motori a benzina, gasolio ed ibridi con potenze da circa 150 a 250 CV.

Fiat 124: il modello rimarrà in produzione sicuramente fino al 2022, poi per una nuova versione il Marchio torinese si sta dando da fare per cercare un partner. Potrebbe continuare l’alleanza con Mazda, anche se questo non è ancora stato confermato.

Fiat Fullback: anche qui il futuro del modello è legato alla partnership con Mitsubishi. In programma comunque la Casa torinese ha l’introduzione (ancora non del tutto certa) di un secondo pick-up più piccolo entro il 2021-2022.