Entro la metà del mese di settembre Fiat presenterà la nuova Fiat 500X Sport, versione top di gamma del suv italiano. L’auto non farà la sua prima uscita al salone di Francoforte poiché alla convention tedesca tutto il gruppo FCA sarà assente. Con questa presentazione la Casa torinese lancerà alcune migliorie sulla vettura che contraddistingueranno il modello MY2020.

La Fiat 500X Sport sarà inizialmente solo a benzina. Il lancio delle due varianti ibride da 190 e da 240 CV sembra essere slittato ai primi mesi del 2020 per un leggero ritardo nello stabilimento di Melfi. La versione Sport che arriverà entro la fine dell’anno nelle concessionarie Fiat dovrebbe essere equipaggiata con il 1.3 T4 già montato sulla cugina Jeep Renegade.

La Fiat 500X Sport sarà dotata di doppio scarico posteriore, nuovi cerchi in lega di serie da 18 pollici, kit aerodinamico appositamente preparato con splitter anteriore, diffusore posteriore, spoiler e minigonne laterali. Per gli interni avremo sedili sportivi avvolgenti con cuciture a vista e logo Sport in evidenza. Arriva anche l’ultima evoluzione del sistema Uconnect con schermo da 8,4 pollici. Il motore della Fiat 500X Sport, almeno inizialmente, sarà solo il 1.3 T4 Firefly a benzina con 180 CV e 270 Nm di coppia massima a 1.850 giri/min.

Le prestazioni saranno senz’altro esaltanti. La velocità massima dovrebbe raggiungere i 208 km/h con scatto da 0 a 100 in circa 8,3 secondi. L’assetto dovrebbe essere ribassato, con un imprinting sulle caratteristiche della vettura dal tono più aggressivo. La versione Sport sarà disponibile probabilmente solo con trazione integrale e cambio automatico a 9 rapporti. Il prezzo di lancio dovrebbe attestarsi attorno ai 33-33.500 €.

Purtroppo ci sarà ancora parecchio da aspettare per la Fiat 500X ibrida. Tutto ciò non gioverà molto alle vendite di Fiat, già in netto calo negli ultimi mesi. Sarà un’altra occasione persa per recuperare il gap con i concorrenti. Oltretutto in un momento di grande fermento per le Case automobilistiche che proprio a Francoforte porteranno molti modelli elettrici ed ibridi. Fiat nel mese di agosto ha venduto l’8,37 % in meno rispetto allo stesso mese del 2018. La quota di mercato è scesa al 14,62 %. Dall’inizio dell’anno il calo è addirittura del 15,51 % con  203.828 vetture consegnate in 8 mesi contro le oltre 241 mila dello scorso anno.

Le cause sono molteplici. Manca la sostituta della Fiat Punto, il segmento B, fondamentale per una Casa generalista come Fiat non può essere lasciato vuoto. Alcuni modelli, pur riscontrando buoni consensi, sentono il peso dell’età (Panda e 500 in primis). L’offerta di suv è decisamente inferiore alla concorrenza. La sola Fiat 500X non può fare più del dovuto, servirebbero almeno altri due modelli in questa categoria. Speriamo che dal 2020 la situazione cambi sul serio.