Da giorni si sente parlare del possibile ritorno della Fiat Punto. Dopo l‘alleanza tra FCA e PSA il quarto gruppo mondiale automobilistico potrebbe decidere di ricollocare il brand Fiat nel segmento B, dopo la clamorosa dipartita avutasi nel 2018 con la fine della produzione della Fiat Punto.

Vi presentiamo di seguito un video che mostra una curiosa esibizione di accelerazione. Protagonista è una Fiat Punto seconda serie, a gasolio, altamente inquinante e con ben 320 CV. Il filmato è stato preso dalla pagina Youtube di davide458italia. Ecco il link:

Il 1.3 Multijet della piccola utilitaria italiana è stato completamente stravolto. L’auto è in gradi di bruciare il quarto di miglio in poco più di 12 secondi. La velocità finale al traguardo è di oltre 193 km/h. Certo nulla a che vedere con i tempi fatti segnare dalla Volkswagen Lupo da 1.800 CV di cui vi avevamo mostrato le immagini poco tempo fa.

Tornando a parlare della nuova Fiat Punto, c’è ancora un alone di segreto riguardo al nuovo modello. In FCA hanno parlato ultimamente di un prodotto altamente tecnologico ed innovativo, che potrebbe essere disponibile anche in versione totalmente elettrica.

Poi con la firma dell’alleanza tra FCA e PSA potrebbe essere cambiato qualcosa. La nuova Fiat Punto potrebbe arrivare nel 2021-2022 e potrebbe essere basata sulla piattaforma CMP ad oggi destinata alle nuove Opel Corsa e Peugeot 208. La Fiat Punto potrebbe essere una compatta low cost da lanciare per fare concorrenza alla Dacia Sandero. Dopo tutto nell’alleanza FCA-PSA almeno un gruppo dovrà occupare i segmenti di mercato di fascia economica.

Il costruttore più indiziato per fare ciò potrebbe essere proprio Fiat, offrendo sì vetture premium (vedi la 500), ma anche una serie di modelli dai costi altamente accessibili come la nuova Panda, la futura Punto, l’elettrica Centoventi e perchè no un’erede della Tipo. Staremo senz’altro a vedere gli sviluppi della vicenda, con un occhio di riguardo per i brand italiani.