Con l’arrivo dell’Alfa Romeo Giulia GTA da 540 CV le novità attese per la Casa del Biscione relative al 2020 dovrebbero terminare qua. I 110 anni del brand saranno celebrati a giugno con un evento nel quale sarà mostrata dal vivo la versione da corsa della Giulia della quale saranno realizzati solo 500 esemplari suddivisi tra GTA e GTAm. Sempre in quella data potremmo avere notizie sul piano industriale di Alfa Romeo per i prossimi anni.

Poi, per il resto del 2020, non ci aspettiamo particolari aggiornamenti sui modelli attualmente in gamma. Le due auto che stanno sorreggendo il marchio, vale a dire Giulia e Stelvio, sono state recentemente aggiornate dal punti di vista tecnologico. Rimarranno tali e quali fino a circa la metà del 2021. Poi avremo l’inizio della vera e propria rinascita dìche dal prossimo anno tornerà a far segnare un tanto auspicato segno più nelle vendite. Vediamo nel dettafglio quali novità ha in serbo Alfa Romeo tra il 2021 ed il 2023.

NOVITA’ ALFA ROMEO 2021

Il prossimo anno inizierà con il restyling estetico di Giulia e Stelvio. Le due vetture saranno riviste fuori con nuovi paraurti ed un look che soprattutto nel frontale richiamerà molto l’Alfa Romeo Tonale. Ci sarà la tanto auspicata introduzione dei fanali contecnologia full LED. Con il restyling dei due modelli arriverà anche la tecnologia ibrida. Cambierà anche qualcosa dal punto di vista dei propulsori, probabilmente, però, non ci saranno varianti ibride plug-in.

In gamma potrebbe arrivare un nuovo propulsore da 2.0 litri turbo che dovrebbe debuttare con il restyling della Maserati Ghibli. Questa unità potrebbe sostituire il 2.0 da 280 CV nelle varianti “Veloce” ed avere un output di circa 330 CV. Le versioni QV rimarranno identiche ad oggi. Tutte le varianti a benzina (QV probabilmente escluse) riceveranno la tecnologia micro ibrida come è stato fatto in questo ultimo periodo per la Fiat 500 e per la Lancia Ypsilon. In questo modo saranno tagliate di un 15-20 % emissioni e consumi. Non ci saranno probabilmente varianti ibride plug-in poichè Alfa Romeo dirotterà le risorse di questo sviluppo verso i modelli futuri.

Sempre nel 2021 avremo il lancio dell’Alfa Romeo Tonale. L’avvio delle catene di montaggio è fissato per la metà del 2021 con vendite entro la fine del prossimo anno. Questo suv di segmento C sarà il primo modello della Casa di Arese ad introdurre la tecnologia ibrida plug-in (oltre a quella MHEV). La lunghezza sarò attorno ai 450 cm. Della Tonale e dei suoi possibili prezzi ne abbiamo approfonditamente parlato in un precedente speciale.

NOVITA’ ALFA ROMEO 2022

Il 2022 di Alfa Romeo si aprirà con la gamma della Tonale che andrà a completarsi con le versioni ibride, Veloce e QV. Il 2022 sarà poi l’anno in cui inizieranno a prendere forma i progetti che FCA metterà in piedi insieme a PSA. Proprio nel 2022 dovrebbe arrivare un B-suv chiamato probabilmente Brennero. Si tratterà di un crossover di segmento B lungo circa 420-425 cm progettato sulla piattaforma CMP. Anche di questo suv ne abbiamo ampiamente parlato in un precedente articolo. La Brennero sarà il primo modello con una versione totalmente elettrica Alfa Romeo.

Con tre suv in gamma Alfa Romeo inizierà la scalata che dovrebbe portarla realisticamente a vendere almeno 300-350 mila vetture l’anno entro al fine del 2022. Un numero nettamente superiore rispetto alle circa 100 mila commercializzate nel 2019 (dato che non varierà di molto anche nel 2020). Entro la fine del 2022 poi dovrebbero arrivare nuove importanti vetture per continuare la scalata.

NOVITA’ IN ARRIVO NEL 2023

Dal 2023 ci aspettiamo una gamma ben più ampia di modelli per Alfa Romeo. Le sinergie FCA/PSA saranno affinate e ciò dovrebbe permettere la nascita di una serie di auto in modo da portare le vendite tra le 400 e le 500 mila unità annue entro il 2024. Gli ultimi rumors parlano di una rinascita della Giulietta la cui produzione è terminata proprio nel marzo 2020. La vettura dovrebbe essere basata sulla tecnologia che vedremo tra fine 2020 ed inizio 2021 per la nuova Peugeot 308. La nuova Giulietta sarà anche elettrica.

Photo Credits | Pagina Facebook “Masera”

Sempre nel 2023 potrebbe arrivare l’Alfetta, vale a dire una berlina di grandi dimensioni dall’appeal sportivo. L’auto lunga tra i 480 ed i 490 cm riporterà Alfa Romeo nel segmento E. A fine 2023 si ricomincerà poi a parlare di Alfa Romeo Giulia la cui seconda generazione è attesa poi per il 2024.