La nuova Audi A3 2020 è ormai in rampa di lancio. La presentazione sarà fatta presumibilmente nel prossimo mese di ottobre. Il salone di Francoforte è stato dedicato in gran parte alla mobilità elettrica o ibrida, i nuovi modelli basati sulla piattaforma MQB Evo (Volkswagen Golf, Skoda Octavia e Seat Leon) saranno lanciati nelle prossime settimane con eventi dedicati.

La nuova Audi A3, in vendita dalla primavera del prossimo anno, sarà disponibile in diverse varianti di carrozzeria. Di sicuro non ci sarà più, però, la versione a 3 porte. La prima ad arrivare sarà l’Audi A3 Sportback a 5 porte, attesa per inizio 2020, lunga circa 435 cm e con un bagagliaio che dovrebbe toccare i 400 litri. Entro la metà dell’anno sarà poi il turno della 4 porte A3 Sedan.  La versione a tre volumi dovrebbe di poco superare i 450 cm. Per la fine del prossimo anno ci attendiamo altre due novità.  La prima è la variante totalmente elettrica, la seconda è la sportiva S3.

La nuova Audi A3 e-tron (ancora comunque da confermare) sarà probabilmente l’unica delle quattro cugine (Golf, A3, Leon ed Octavia) ad offrire una variante totalmente elettrica.  Questo perché i costi più alti saranno fattibili solo per una vettura premium. L’auto dovrebbe avere una potenza di circa 200-210 CV ed un’autonomia indicativa attorno ai 400 km grazie a batterie da circa 60-65 kWh. La sportiva S3 adotterà il 2.0 litri turbo e dovrebbe essere proposta anche con sistema micro ibrido a 48 V. La potenza totale dovrebbe arrivare a circa 320-330 CV, con prestazioni di 250 km/h di velocità massima e circa 4,6 secondi per lo scatto da 0 a 100.

Il 2021 sarà un altro anno di importanti novità per la nuova Audi A3. Entro la primavera arriveranno l’inedita variante Allroad, con aspetto da crossover, protezioni e passaruota in plastica ed un assetto leggermente rialzato (circa 3-3,5 cm) da terra rispetto alla A3 normale. Inoltre ci attendiamo la cattivissima Audi RS3, variante davvero estrema, che con un 2.5 turbo a 5 cilindri anch’esso dotato di sistema micro ibrido a 48 V, dovrebbe avere almeno 420 CV.

Infine sempre nel 2021 la gamma della nuova Audi A3 si completerà con l’inedita versione Liftback. Quest’ultima sarà sempre una 4 porte, ma dall’appeal più sportivo e grintoso, simile ad una coupè. Il lunotto posteriore sarà più inclinato e l’auto sarà leggermente più bassa rispetto all’A3 Sedan. La politica è quella di emulare le stesse versioni della Mercedes Classe A e della diretta sorella CLA. Mancherà la variante station wagon, che in Audi reputano a quanto pare non redditizia.

Entro il 2021 ci attendiamo anche una A3 ibrida plug-in da circa 250 CV con un’autonomia in modalità elettrica vicina ai 70 km, grazie a circa 18 kWh di batterie. Il motore termico di base sarà il 1.5 TFSI da 150 CV, unito ad un’unità elettrica da oltre 110 CV. La versione sarà denominata Audi A3 1.5 TFSIe e sarà dotata di trazione integrale.

Parlando di motori, sulla nuova Audi A3 ci saranno (a benzina) anche il 1.0 TFSI da 116 CV ed il 1.5 TFSI da 150 CV. Ci aspettiamo anche il 2.0 da 200 CV. Tutti questi propulsori saranno abbinabili anche al sistema micro ibrido a 48 V. I diesel saranno un 1.5 da circa 120 CV ed il 2.0 nelle varianti da 150, 190 e 205 CV. Per le motorizzazioni a gasolio sarà adottato il sistema SCR con doppio catalizzatore in grado di abbattere delll’80% le emissioni di ossidi di azoto (già omologato Euro 6d). Le varianti a gasolio probabilmente avranno sistema micro ibrido a 12 V. In previsione ci sono anche la versione a metano Audi A3 g-tron dotata del 1.5 turbo da 131 CV, immatricolabile come vettura mono carburante.

Come ultime informazioni sappiamo che sulla nuova segmento C della Casa di Ingolstadt ci sarà di serie la strumentazione digitale con grande schermo da oltre 10 pollici nella parte centrale dell’abitacolo. Di serie avremo anche nuovo sistema di infotainment con intelligenza artificiale e tutti gli ultimi ADAS in fatto di sicurezza. Il prezzo d’attacco della nuova Audi A3 1.0 TFSI dovrebbe aggirarsi sui 27 mila euro. La Sedan costerà  circa 1.500-2000 € in più a parità di versione. Prime consegne da aprile 2020.